opac, catalogo, online,servizi, biblioteca, sebina

Dove siamo
I nostri numeri
App Mobile

Terre e lasciti : pratiche testamentarie nel contado triestino tra Ottocento e Novecento

Verginella, Marta

Beit - 2016

  • Stampa titolo
Abstract
È uno studio estremamente approfondito sulle modalità dell'impiego dell'istituto testamentario in alcune comunità contadine slovene (prevalentemente cattoliche ma anche uniate) della provincia di Trieste fra il 1824 e il 1904 (dunque sotto l'Impero austro-ungarico). L'evoluzione dell'impiego di questo istituto nella cultura materiale e in una società contadina in cui in origine era diffuso ancora il maggiorascato, appare evidente sia per il fatto che originariamente le autorità cattoliche non vedevano di buon occhio il testamento come strumento giuridico per disporre dei propri beni, mentre approvavano e incoraggiavano i lasciti per le opere di bene e le messe di suffragio, sia per il ruolo e la crescente importanza che viene riconosciuta al ruolo della donna come testatrice e come erede e amministratrice del patrimonio famigliare. Uno studio che è anche uno spaccato della storia della famiglia fra Otto- e Novecento, basato su documenti d'archivio unici, che consente di leggere nella trasformazione [...]
  • Lo trovi in
  • Scheda
  • Commenti
  • Forse ti può interessare